Menu di navigazione

La vena di qualcosa. véna² in Vocabolario - Treccani

vena : Definizione e significato del termine vena

Essere senza una lira. Essere come i ladri di Pisa. Essere molto magro, rinsecchito. Essere una persona rozza e incivile. Essere noioso. Comparire improvvisamente, superare a stento una prova. Essere un figlio di papa. Essere una cosa inopportuna, fuori luogo.

Essere in un'ora incerta tra il giorno e la notte, tenere un atteggiamento fra il benevolo e l'arcigno.

flebo: definizioni, etimologia e citazioni nel Vocabolario Treccani

Essere come l'Araba Fenice. Essere una persona rozza e incivile. Si dice in riferimento a cosa assolutamente estranea a un discorso, a una situazione.

Dolore al polpaccio e crampi durante la notte

Persona particolarmente furba e astuta, che non si lascia facilmente trarre in inganno. Essere, ridursi, trovarsi agli sgoccioli. Debole, senza carattere.

liquido gambe gonfie la vena di qualcosa

Essere avaro. Comparire improvvisamente, superare a stento una prova. Essere come i ladri di Pisa. Essere un o fare il camaleonte.

vena - Wikizionario

Essere sano come un pesce. Essere freddo come un masso. Non mi piace il tuo capoufficio.

Essere aut Caesar aut nihil. Essere una matusa. Essere un povero Cristo. Un bel tipo, in senso negativo, un tipaccio.

Trovarsi in una condizione molto precaria. Essere una cosa che non turba, non coinvolge.

la vena di qualcosa crampi pianta del piede

Andare su tutte le furie. Essere una spugna.

vena : Definizione e significato di vena | Dizionario di Italiano Garzanti Linguistica

Essere in vena, sentirsi in vena, sentirsi in forza, in buona disposizione, pieno di estro; fare qualche cosa di vena, di buona vena, alacremente, con animo bendisposto. Essere una vecchia volpe. Esser poverissimo, quasi nell'indigenza, nella miseria. Assomigliarsi negli aspetti negativi.

cause di caviglie gonfie e polpacci la vena di qualcosa

Non avere più soldi; essere a corto di qualcosa. Essere al verde, senza quattrini.

Accezioni Sinonimi:

Essere un Arlecchino. Essere un ladro dall'apparenza onesta. Essere sfuggente e subdolo. Essere una canna al vento. Essere noioso.

Perché si dice "Essere in vena."? Significato - Modi di dire

In idrodinamica, v. Spaccare il centesimo in due. Essere gonfiore e dolore acuto alla caviglia erba. Godersi la vita, vivere senza pensieri.

  1. Essere sfuggente e subdolo.
  2. Uomo vivace e intraprendente con le donne.
  3. Essere in erba.

Contenuti consigliati. Essere la vena di qualcosa di lana caprina. Essere a cavallo. Essere una barba.

Impariamo modi di dire e frasi fatte in italiano

Essere vispo come un gallo. Essere un poveretto, una persona che suscita compassione. Si dice anche "Ridotto sul lastrico", "Povero come Giobbe". Essere una persona severa e arcigna. Essere sul letto di Procuste.

Dolore e gonfiore caviglia sinistra

Essere un asino nella pelle di leone. Essere uno scozzese Essere una sanguisuga. Essere un Carneade. Essere un tormento insopportabile.

Essere in vena.

Essere il migliore o niente. Essere un azzeccagarbugli. Essere una cosa incredibile, pazzesca.

458 | 459 | 460 | 461 | 462 | 463 | 464 | 465 | 466 | 467 | 468 | 469 | 470 | 471 | 472